Le gengive

Proteggere la salute delle gengive

Le gengive sono una parte vulnerabile della bocca, perciò devono essere trattate con cura e rimanere sane, onde evitare possibili malattie parodontali.

I batteri e la placca se non controllati possono causare l'infiammazione delle gengive (gengivite).

La gengivite può progredire fino alla parodontite e persino colpire il tessuto di sostegno del dente.

Noi di LISTERINE® desideriamo farti avere una bocca sana in ogni momento e per questo ti vogliamo offrire tutte le informazioni necessarie per conoscere le condizioni delle tue gengive, in modo da poterle proteggere.

PERCHÉ LE GENGIVE SANGUINANO?

Con l’invecchiamento, diventa sempre più frequente vedere una goccia o due di sangue nel lavandino dopo l’uso dello spazzolino o l’uso del filo interdentale. Spesso ci convinciamo che non ha importanza, ma il fatto che le gengive sanguinano, anche durante una pulizia orale nello studio del dentista, non è normale nè salutare. È un sintomo - solitamente accompagnato da altri segnali d’allarme che spesso ignoriamo, come le gengive gonfie, arrossate o irritate – della gengivite, la fase iniziale della malattia parodontale.

Milioni di adulti soffrono di qualche tipo di malattia parodontale, anche se solo una piccola parte se ne accorge, poichè il dolore delle gengive non è un sintomo iniziale. La cosa positiva è che la fase iniziale si può prevenire se si migliora la cura orale quotidiana, se si abbandona il tabacco (se si è fumatori), se si riduce il consumo di alcol (se si beve), se si cura la propria alimentazione (mangiando prodotti sani come frutta e verdura ed evitando zuccheri) e con frequenti visite dal dentista affinchè possa eliminare la placca e il tartaro con i suoi strumenti.

Ma se non curata, il sangue nel lavandino può portare ad una grave malattia parodontale (parodontite) che attacca le gengive, erode la mandibola ed è la causa principale della caduta dei denti. Se vedi gocce di sangue, non aspettare oltre per iniziare a migliorare la tua routine di igiene orale che comprende spazzolino, filo interdentale e risciacquo.

PERCHÉ LE GENGIVE SI RITIRANO?

Hai riconosciuto uno dei segnali più sgradevoli della parodontite allo stadio intermedio, un segnale che non è opportuno ignorare. Se noti che la gengiva allontana dai denti e che diventa visibile una porzione maggiore della parte inferiore dei denti, ciò significa che le gengive si stanno ritirando. Chiamata tecnicamente recessione gengivale, questa condizione espone le radici dei denti a batteri nocivi e rende la bocca vulnerabile ad una serie di problemi di salute. Se accompagnata da gengive rosse, infiammate e sanguinanti quando si usa lo spazzolino, è probabile che si tratti di una forma iniziale di parodontite. Se non viene trattata, la recessione gengivale può avere conseguenze gravi e irreversibili, come la perdita di dentina (tessuto osseo duro e denso situato sotto lo smalto che mantiene i denti saldamente in posizione) e far sì che le radici esposte diventino sensibili, doloranti o infette.

Possibili soluzioni

Ci sono possibili soluzioni come gli innesti gengivali, che vengono eseguiti nei casi in cui il paziente ha bisogno di riparare danni e/o desidera recuperare il buon aspetto di quella zona per un motivo estetico. Può essere eseguita con frammenti di gengiva del paziente o con biomateriali sintetici, che si integrano perfettamente nella sua bocca.