Skip to main content

Placca vs. tartaro

Il tartaro è fondamentalmente una placca che non è stata trattata ed è peggiorata trasformandosi in una superficie più dura sui denti che solo i dentisti possono rimuovere. La placca è una pellicola spessa presente sui denti costituita da saliva e particelle di cibo intrappolate che si accumulano sulla linea gengivale. Se la placca non viene rimossa ogni giorno con uno spazzolino delicato, il filo interdentale e lo sciacquo con un potente collutorio LISTERINE®, può indurirsi e diventare tartaro. L'acido della placca può aggredire i denti subito dopo i pasti; se non viene rimossa, può rompere lo smalto e portare alla formazione di carie. La placca danneggia anche le gengive e può renderle rosse, gonfie e sanguinanti se vengono spazzolate, oppure provocarne la recessione.

Il tartaro è duro, crostoso e poroso. È di colore giallo o brunastro e compare sulla linea gengivale. Il tartaro è una placca che non è stata rimossa e che si è indurita per azione dei minerali presenti nella saliva. L'accumulo di tartaro provoca carie, erosione dentale e perdita dei denti, nonché infiammazione gengivale. Continua a crescere e ad indurirsi se non viene rimosso. Il tartaro può essere rimosso dai denti solo dai dentisti con i loro strumenti professionali. L'uso dello spazzolino, del filo interdentale e di un collutorio LISTERINE® insieme ad un dentifricio per il controllo del tartaro può possono prevenire questo fenomeno.

*Advanced White e Advanced Defence Sensitive versare 10ml e effettuare uno sciacquo per 60sec. Nightly Reset versare 15ml e effettuare uno sciacquo per 60sec. 6+ per collutori senza alcool, eccetto Advanced Defence Sensitive (+18) e 12+ per collutorii con alcool.

Carie: prevenire, prevenire, prevenire

LISTERINE® Protezione Anti-Carie

LISTERINE® Total Care

LISTERINE® Total Care Gusto Delicato

LISTERINE® Nightly Reset

LISTERINE® Smart Rinse®

Individua precocemente le carie: cerca questi 5 segnali

Limita questi 5 alimenti e bevande che possono danneggiare i tuoi denti.

Soffri di erosione dello smalto?