Skip to main content

SICURO PER L'USO QUOTIDIANO E A LUNGO TERMINE

  • Non favorisce la secchezza orale3-5

  • Non altera il normale equilibrio della flora batterica orale4,5

  • Non compaiono ceppi resistenti, neanche in caso di uso a lungo termine4,5

  • Non favorisce una formazione significativa di macchie dentali o tartaro6-9

 

I COLLUTORI CONTENENTI ALCOL NON HANNO ALCUN NESSO CAUSALE CON LA SECCHEZZA ORALE

Nelle sperimentazioni cliniche:

  • Non è emersa alcuna differenza significativa nel flusso salivare o nelle sensazioni riferite dai pazienti in merito alla secchezza della bocca tra il gruppo che ha usato un collutorio con alcol e quello che ha impiegato un collutorio privo di alcol4

  • Un collutorio a base di oli essenziali con alcol non è associato ad una maggiore probabilità di causare una riduzione del flusso salivare o un aumento della secchezza percepita rispetto a un collutorio a base di cloruro di cetilpiridinio (CPC) senza alcol5

 

I COLLUTORI CONTENENTI ALCOL NON HANNO ALCUN NESSO CON I TUMORI DEL CAVO ORALE

Nelle sperimentazioni cliniche:

  • Non è emerso alcun nesso credibile con i tumori del cavo orale10-13

  • Una sottocommissione della FDA ha esaminato 7 studi caso-controllo ed è giunta alla seguente conclusione: “I dati non supportano l'esistenza di un nesso causale tra l'uso di collutori contenenti alcol e i tumori del cavo orale. Il voto è stato unanime...”10

  • I collutori contenenti alcol non aumentano il rischio di tumore orofaringeo11

  • Il nesso tra l'uso di collutori (in particolare quelli contenenti alcol) e i tumori del cavo orale non è supportato da evidenze epidemiologiche12

  • Non è emersa alcuna associazione tra l'uso di collutori contenenti alcol e il rischio di tumori del cavo orale13

 

*Sulla base di dati autodichiarati provenienti da un sondaggio condotto su pazienti in Brasile, Giappone, Tailandia, Regno Unito e Stati Uniti (N = 4.134).

 

Bibliografia: 1. Data on file, most researched claim 19Jan2016. 2. Araujo et al, 2015. 3. Fischman SL, Aguirre A, Charles CH. Use of essential oil-containing mouthrinses by xerostomic individuals: determination of potential for oral mucosal irritation. Am J Dent. 2004;17(1):23-26. 4. Miah GE et al, J Clin Periodont 1989; 16: 347-352 5.Walker C et al, J Dent Res. 1989, 68: 412 6. Overholser CD, Meiller TF, DePAola LG, Minah GE, Niehaus C. Comparative effects of 2 chemotherapeutic mouthrinses on the development of supragingival dental plaque and gingivitis. J Clin Periodontol. 1990;17(8):575-579. 7. DePaola LG, Overholser CD, Meiller TF, Minan GE, Niehaus C. Chemotherapeutic inhibition of supragingival dental plaque and gingivitis development. J Clin Periodontol. 1989;16(5):311-315. 8. Gordon JM, Lamster IB, Seiger MC. Efficacy of Listerine antiseptic in inhibiting the development of plaque and gingivitis. J Clin Periodontol. 1985;12(8):697-704. 9. Lamster IB, Alfano MC, Seiger MC, Gordon JM. The effect of Listerine antiseptic on reduction of existing plaque and gingivitis. Clin Prev Dent. 1983;5(6):12-16. 10. Food and Drug Administration. Oral health care drug products for over-the-counter human use; antigingivitis/antiplaque drug products; establishment of a monograph; proposed rules. Part III. Federal Register. 2003;68(103):32232-32287. 11. Cole P, Rodu B, Mathisen A. Alcohol-containing mouthwash and oropharyngeal cancer: a review of the epidemiology. J Am Dent Assoc. 2003;134(8):1079-1087. 12. La Vecchia C. Mouthwash and oral cancer risk: an update. Oral Oncol. 2009;45(3):198-200. 13. Boyle P, Gandini S, Boffetta P, Negri E, La Vecchia C. Mouthwash use and oral cancer risk: quantitative meta-analysis of epidemiologic studies. Oral Surg Oral Med Oral Pathol Oral Radiol Endod. 2011;112(6):e130.